"Vivo per lei."
"Voleva rispondergli un sacco di cose. Ma quando ti viene quella voglia di piangere pazzesca, che proprio ti strizza tutto, che non la riesci a fermare, allora non c’è verso di spiaccicare una sola parola, non esce più niente, ti torna tutto indietro, tutto dentro, ingoiato da quei dannati singhiozzi, naufragato nel silenzio di quelle stupide lacrime. Maledizione. Con tutto quello che uno vorrebbe dire… E invece niente, non esce fuori niente. Si può esser fatti peggio di così?"
"Delle ragazze belle, invidio, più che la forma fisica, la consapevolezza di avere un corpo snello e un viso perfetto. Oh, andiamo. Pensate al piacere di svegliarsi la mattina, alzarsi dal letto e vedere nel proprio specchio tutto quello che si vorrebbe vedere. Le forme nei posti giusti, i capelli spettinati che su quel viso stanno comunque da dio. Pensate a come si sente una ragazza bella, alla soddisfazione, al gusto di camminare per strada con sicurezza. Senza il bisogno della sciarpa per coprire la parte inferiore del viso e la cuffia per coprire la parte superiore. Senza il bisogno di mettere sempre quelle due paia di pantaloni perché sono gli unici che nascondono le cosce troppo larghe. Senza l’essere in imbarazzo nei camerini, senza le battutine perfide, senza il guardarsi mille volte negli specchi e nelle vetrine dei negozi per accertarsi di essere perlomeno presentabile.
Pensate a come deve essere sentirsi belle.
Deve essere fantastica, una vita senza giudizi."
"Cosa c’è di più dolce che avere qualcuno con cui osi parlare di tutto come con se stessi?"
- L’amicizia, Marco Tullio Cicerone (via nolongerminebutyours)

(Fonte: oneofthebrightlights, via laragazzadagliocchimarroni)

"Io me ne staró in camera mia senza il minimo rumore, facendo finta di non esistere."
- Harry Potter. (via adolescenzamortale)

(via questovuotosenzate)

"Non si cambia, si impara."
- alotofanxiety (via alotofanxiety)
"A 16 anni stavo messo male,20 anni dopo messo uguale,stesso antisociale"
- Kaos (via royalgen98)

(via alotofanxiety)

"A fare troppo i santi, si diventa diavoli."